“Volevo solo amore”, al Rotary di Andria riflessioni sulla violenza contro le donne

Appuntamento con le scrittrici Anna Ieva e Anna Grieco giovedì 11 aprile, alle ore 20.

Una storia vera con nomi di fantasia; il terrore della sopraffazione scambiato per sentimento; la paura di denunciare; un angelo sotto sembianze di insegnante; il difficile “mestiere” di genitore.

Volevo solo amore” è molto più che un’invocazione: è un grido di aiuto, è l’anatema scagliato contro tutti gli “orchi” che troppo spesso sono molto più vicini a noi di quanto si possa immaginare, è il faro che alimenta la speranza delle vittime di uscire dal tunnel, in un modo o nell’altro.

La violenza contro le donne continua tristemente ad alimentare le pagine di cronaca nera, in una spirale che sembra non avere mai fine.

Anna Ieva e Anna Grieco hanno affrontato il tema con coraggio e lucidità, con un linguaggio diretto come un pugno allo stomaco, talvolta crudo fino a risultare spietato, con l’unico obiettivo di tenere alta l’attenzione su un fenomeno aberrante e odioso, sul quale – stando alle cronache delle ultime settimane – anche la Magistratura si esprime con provvedimenti che fanno discutere.

Il Rotary Club Andria Castelli Svevi , che già nel recente passato si è occupato di femminicidio, si occupa del problema nel corso di un incontro promosso giovedì 11 aprile prossimo, nella Sala convegni del Cristal Palace hotel (via Firenze 35, il Andria), con inizio alle ore 20.00 .

Anna Ieva e Anna Grieco saranno intervistate dalla giornalista di Video Italia Puglia
Radio Italia anni 60 Puglia Micaela Ferrara; gli attori Pia Ferrante e Giuseppe Francavilla leggeranno alcuni brani del libro con l’accompagnamento alla chitarra del maestro Tommaso Di Chio.


Precedente Cerchiamo Claudia per il cortometraggio di Volevo Solo Amore